Prospettive | WEST

il

Francesco Jodice

Tosetti Value, Torino

Da marzo a luglio 2020

 

Nell’ anno delle elezioni presidenziali USA, “Prospettive. L’economia delle immagini” presenta per la prima volta in Italia WEST progetto in progress di Francesco Jodice. Tra monumentali formazioni geologiche e simboli della civilizzazione occidentale, la mostra ripercorre le tappe principali della mappa iconografica tracciata dall’artista e svela i meccanismi di costruzione dell’immaginario americano. Nei suoi quattro viaggi attraverso il grande West, Jodice condensa il “Rise and Fall” del secolo americano, una storia compresa tra l’inizio della Gold Rush e il collasso del sistema finanziario del 2008. 

La serie prende spunto da due eventi che hanno segnato il primo decennio del nuovo millennio: l’attacco alle torri gemelle del 2001 e il crollo di Lehman del 2008, con il loro carico di sofferenze e inquietudini sul futuro stesso del modello americano.  Francesco Jodice prende spunto da questi due drammatici avvenimenti e dalle loro conseguenze politiche, economiche, culturali e sociali per una personale rilettura della realtà e dell’immaginario statunitense.  

West è una piattaforma di osservazione sull’ultimo grande impero occidentale. Qui si indagano vicende e postulati della storia americana dalla grande ascesa della corsa all’oro alla recente catastrofe finanziaria del 2008. “49ers” e colletti bianchi sono i principali protagonisti delle fasi iniziali e conclusive di questa parabola, popolata da un’interminabile teoria di personaggi utili a raccontarne splendori e aberrazioni, dai cowboy agli indiani, dalle rockstar agli attori, passando per esploratori, gangster, bodybuilders, intellettuali, artisti, presidenti ed astronauti.

L’Ovest americano, dalla costa pacifica ai deserti, è il terreno privilegiato di questa investigazione. Jodice lo percorre e lo fotografa ritrovandovi le tracce di una maestosa antichità geologica (il Western Plateau è tra la più antiche placche emerse del pianeta) e quelle delle colonizzazioni più recenti (il crac della Lehman Brothers, Hollywood, la NASA, i film western, la militarizzazione), spettro di alcune fra le più aspre contraddizioni del contemporaneo.

Tutto ciò è West: un viaggio alla fine dell’eroica epopea del liberismo; un manuale per la lettura e la comprensione del ‘secolo lungo’ americano e uno sguardo gettato in avanti verso l’era del post-fordismo e del post-Occidente.