ANDREA MASTROVITO

Bergamo, 1978



Andrea Mastrovito è nato nel 1978 a Bergamo e vive da anni a New York.
Diplomatosi presso l'Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo nel 2001, nel 2007 ha vinto il New York Prize, assegnato dal Ministero degli Affari Esteri italiano, nel 2012 il Premio Moroso e nel 2016 il Premio Ermanno Casoli.
Nel suo lavoro Mastrovito reinventa e attualizza il disegno e la pittura attaverso installazioni ambientali, film, animazioni, performances e collages caratterizzati da una continua evoluzione plastica e dal costante dialogo tra vita e morte nonchè tra pubblico e privato.
Esposto nei maggiori musei nazionali ed internazionali - dal MART di Rovereto al Pecci di Prato, dal BPS 22 di Charleroi al MUDAC di Losanna ed al MUDAM del Lussemburgo, dal Queens Museum ed al Museum of Arts and Design di New York - Mastrovito è stato il primo artista ad allestire una personale al Museo del Novecento di Milano (2011).
Tra le ultime personali museali si segnalano “Very Bad Things”, Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma (2019); “Symphonie eines Jahrhunderts”, Kunsthalle Osnabruck (2018), “N'importe où hors du monde”, Centre pour l'Art Contemporain, Montelimar (2015); “At the end of the line”, GAMeC, Bergamo (2014).
Nel 2017 ha esordito come regista cinematografico alla Festa del Cinema di Roma
con il lungometraggio animato "NYsferatu - Symphony of a Century",
proiettato in seguito in decine di musei, fondazioni e festival in tutto il mondo.
Negli ultimi anni ha realizzato una serie di interventi pubblici permanenti in Italia, Francia e Stati Uniti. Ha tenuto conferenze pubbliche, tra le altre, all'Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo; Naba, Accademia di Brera, Museo Pecci e Fondazione Stelline a Milano; Museo Novecento a Firenze; Palazzo Forti a Verona; American Academy a Roma; Museum Nitsch a Napoli; Pavillon Blanc a Colomiers; Broward College a Fort Lauderdale; MontClair State University a Montclair; ISCP, Italian Academy at Columbia University ed NYU a New York.